Pagine

venerdì 24 dicembre 2010

Buon Natale!!

Ciao a tutti. L'anno scorso avevo chiesto a Babbo Natale di portarmi una bella patata,

ma ho ricevuto questa:



Quest'anno mi sono fatto furbo: ho chiesto una bella donna, ma non ho ricevuto niente. Poi ho scoperto perchè:
Povero Babbo Natale...
Però, se posso permettermi, potrebbe vestirsi di nero, che snellisce...


BUON NATALE A TUTTI

domenica 12 dicembre 2010

Salvadanaio targa




Eccomi qua. Come vi sembra questo salvadanaio? Bello, vero? L'ho fatto con un pezzo di compensato di pioppo di 4 mm di spessore. Come noterete le lettere e i numeri sono in rilievo, come le vere targhe: ho semplicemente tagliato a traforo le lettere ed i numeri da un altro compensato e li ho pio incollati. Poi con un po di stucco ho fatto i bordi smussati. Dopo una verniciatura trasparente di fondo ho passato un paio di mani leggere di bianco. Per fortuna ho trovato il marrone giusto per colorare i numeri e fare la scritta. Le dimensioni sono 37,5 per 13,5 e sono circa le dimensioni reali. La profondità è di 5 cm, 4 mm di compensato per parte, e 4,4 cm circa della striscia di pannello in mezzo. Per evitare di rovinare il mobile dove verrà appoggiato, ho attaccato dei feltrini adesivi che evitano di sicuro strisciate sui mobili. Vorrei far notare che questa è la riproduzione di una vera targa australiana che probabilmente sta ancora viaggiando attaccata al veicolo. Lo posso dire per certo perchè io stesso ho viaggiato per circa 6 settimane con quel mezzo, grazie ad un amico. Questo infatti lo regalo a lui, per ringraziarlo. Ora vorrei, con calma, farmene uno per me con la targa della mia macchina. Resta però una domanda a cui non trovo ancora risposta: ...ma cosa mai posso metterci dentro?...

venerdì 19 novembre 2010

Stambecco


Ciao a tutti. Ecco finalmente lo stambecco che ho intagliato a punta di coltello. La sagoma l'ho ricavata tagliando con il seghetto da traforo elettrico un pezzo di pannello massiccio di abete dello spessore di 10 mm. E' alto circa 15 cm, per una larghezza più o meno uguale. E' al naturale, e questo mi da la possibilità nel futuro di poterlo decorare al meglio, con un tipo di colore o un altro, con mordente o tempere, con tecniche che magari adesso non sono in grado di eseguire o che non ne sono a conoscenza. A parte il fatto che in 20 minuti ne faccio un altro, ma questo può servire anche a tutti se magari come me le tecniche di pittura vanno a meraviglia su pezzi campione, mentre se bisogna fare per forza bene sul pezzo definitivo faccio un macello...
A presto, ragazzi.

martedì 26 ottobre 2010

E SIAMO A MILLE!!!!!


Per i mille contatti vi faccio vedere uno scoiattolo tagliato al traforo e intagliato. E' alto quasi 20 cm, in un pezzo unico (compresa la base) per uno spessore massimo di circa 2,5 cm. Mi ha richiesto un paio di ore in totale, anche perchè l'ho preso in mano più volte. La prossima volta vi posto finamente la foto dello stambecco intagliato a punta di coltello promessa in un post precedente. Per il savadanaio a forma di targa automobilistica dovete avere ancora pazienza perchè non mi ci sono ancora messo a farlo. Ciao alla prossima.

sabato 9 ottobre 2010

Aggiornamento recensione

Di nuovo ciao ha tutti. Ho ricevuto oggi il codice di attivazione come promesso. Postando voi stessi una recensione sul vostro blog e inviando il link a julia.taylor@digeus.com otterrete in cambio anche voi un serial number per ottenere così la versione completa del programma. Ancora ciao e a presto.

venerdì 24 settembre 2010

Recensione



Ciao a tutti. Mi hanno chiesto di recensire questo programma, SnapIt Screen Capture 3.7 in cambio della versine completa. Credetemi, anche io ero un po scettico, ma provandolo è molto comodo: non serve infatti incollare ogni immagine presa con il tasto "stamp" della tastiera con enorme spreco di tempo: questo programmino crea ogni volta un normale file di immagine nella cartella selezionata: basta schiacciare il suddetto tasto "stamp", tenerlo premuto e con il mouse selezionare allo stesso modo di un comune software di grafica l'area interessata. Tutto qua. E' comodissimo, facile da usare e se ne sta buono buono sulla barra dell'area di notifica. Vi metto il link, spero che funzioni. A presto.
Screen Capture Software

domenica 19 settembre 2010

Altre due trottole.


Eccomi di nuovo qua. Aspettando la foto dello stambecco da un amico, vi posto una foto di altre due trottole, create allo stesso modo delle precedenti. Una l'ho fatta molto tozza, sia il manico che il corpo. L'altra è più snella, a cominciare proprio dal corpo, molto sottile, circa 1 cm di spessore. entrambe sono al naturale, come del resto (come avete già imparato) come quasi tutto quello che intaglio, almeno per il momento. Un saluto a tutti.

giovedì 22 luglio 2010

Trottole!!!!!

Ciao a tutti. Scusate il ritardo con cui scrivo ma con il caldo di queste ultime settimane non ho intagliato per niente. Ho solo fatto queste due trottoline, del diametro di circa 5,5 cm. Non avendo ancora il tornio ho dovuto montare il trapano sul supporto da banco e modellare pian piano il manico, facendolo adattare al foro di 10 mm del corpo (sbozzato con le punte a tazza). Poi incollando i due pezzi tra loro li ho modellati ulteriormente facendoli girare ad alta velocità. Il manico è di legno duro, forse nece, mentre il corpo è del solito mio cirmolo. A presto e buone vacanze a tutti. :-)

mercoledì 2 giugno 2010

Chitarrine




Ciao a tutti. Ecco ora due piccole chitarre di circa 8 cm tagliate al traforo. Una è stata incollata su una scatolina fatta per ospitare un carillon e anche usata come portapenne. La seconda la uso come portachiavi, ma vista la delicatezza l'ho messa su chiavi che uso poco. Come vedete ho usato sempre la figura della Stratocaster, la stessa dell'appendichiavi. Sono riuscito a fare un taglio preciso su oggetti così piccoli incollando sul legno l'immagine della chitarra, altrimenti non sarei stato in grado di riprodurre i dettagli come le chiavi di triaggio delle corde. Una delle due è al naturale, l'altra no. Indovinate quale! A presto.

martedì 11 maggio 2010

Portafoto


Ciao a tutti. Scusate l'attesa ma ho avuto il pc ko.
Vi faccio vedere un portafoto realizzato per il primo compleanno della bambina di un amico, Angelica, della quale l'oggetto riporta la "A" iniziale. Realizzato come al solito in cirmolo in un pezzo unico, ho tagliato i contorni e ho fatto la battuta per il vetro e la foto sul rovescio con il pantografo, praticamente insostituibile in questi lavori su pezzi non lineari. Poi con le minisgorbie ho realizzato quattro piccoli fiori e a punta di coltello un piccolo fregio. Ho anche fatto un ornamento sul bordo con uno scalpello. La cornice è alta circa 25 cm. A presto.

sabato 24 aprile 2010

Tronco portafiori

Cari amici, vi faccio vedere ora uno dei miei primi lavori: un "tronco" di abete che ho svuotato completamente (un lavoraccio) e che ho poi decorato a punta di coltello. I disegno mostrano animali tipici di montagna, quali la marmotta, la volpe, lo stambecco e il capriolo. C'è anche un gatto, anzi una gatta, ma quella è reale come la sua curiosità. Per evitare che il legno sbregasse ho dovuto svuotarlo da fresco e lasciarlo essiccare circa sei mesi per poterlo lavorare, infatti all'interno ha la muffa. Sono riuscito a fermare alcuni sbreghi avvitando all'interno una creniera metrica che ha tenuto unito il legno. Questo lo utilizzo come portavasi da fiori, ma allargando opportunamente l'imboccatura superiore si può usare anche come portaombrelli. Ciao a presto.



















domenica 18 aprile 2010

Penna usb


Eccovi ora l'unione tra la natura e l'uomo: un sandwich di legno con farcitura di tecnologia. La parte difficile è stata trovare la giusta combinazione di spessori in mezzo ai due fogli di abete da 4 mm (dalle mie parti chiamati "cartella"), per fare in modo che il cappuccio non sia troppo lasco. Sono partito dalla base, aggiungendo i due spessori neri e quello centrale bianco, ho tagliato la parte in mezzo creando la sede e ho incollato l'ultima cartella. Per mia fortuna gli spessori intermedi erano appena scarsi e ho allargato la parte interna del cappuccio con una lima da ferro quel tanto che basta da far scivolare la penna usb senza che si corra il rischio di perderlo. Le due cartelle esterne sono di abete cotto in autoclave, la parte centrale bianca è abete nuovo, mentr i due spessori neri sono di noce. Incollandoli ho incrociato le fibre in modo che non si spezzi il tutto. La penna l'ho incollata con il super attak mettendolo solo sulla parte metallica della penna, dandomi la possibilità di poter sostituire la memoria in caso di rottura. Un saluto a tutti.

domenica 11 aprile 2010

Piccoli trafori




Ecco due lavori alla sega da traforo. La prima immagine mostra quattro rondini in abete naturale tagliate e, incollando una piccola calamita, appese al frigorifero. La seconda è di compensato di pioppo da 8 mm e dipinta con i colori a tempera senza altra finitura. Anch'essa con la calamita, attaccata al frigorifero. La foto sotto è di uno scoiattolo di pannello di abete da 13 mm fatto in due pezzi, sul quale ho dato una mano di mordente e una di vernice. Prossimamente pubblicherò la foto di uno stambecco (alto 13 cm) sempre di abete naturale. L'ho regalato (come quasi con tutti i lavori che faccio) e non ho ancora la foto. A presto.

sabato 3 aprile 2010

Salvadanio



Ecco ora un salvadanaio a forma di scoiattolo di Cortina, a parte la scritta mancante. La parte che forma le pareti è fatta incollando due pezzi di multistrato di pioppo da 20 mm e tagliandoli con la sega da traforo elettrica, mentre il fondo e il coperchio sono di compensato da 4 mm.
Il tutto è stato verniciato con i colori spray, mentre per il coperchio ho fatto uno stancil utilizzando un foglio di plastica per lucidi. Di questi salvadanai ne ho fatti due, il primo per mio fratello e il secondo l'ho regalato al mio migliore amico per il suo compleanno. Ora ne sto facendo uno a forma di targa automobilistica australiana che pubblicherò quando sarà finito. A presto. Colgo l'occasione per augurare a tutti una buona Pasqua.

domenica 28 marzo 2010

Primo appendichiavi






















Ciao a tutti. Come promesso ho inserito la foto dell'appendichiavi. Come per gli orologi non c'è finitura ed è costituita da un pezzo unico. Le tre manopole, il ponte e le 6 chiavi naturalmente le ho fatte a parte e poi incollate, e devo dire che è venuta parecchio bene. E' lunga 58 centimetri e ho usato il pirografo per i dettagli. Si nota già dopo un anno dalla creazione il cambiamento di colore rispetto ai due orologi fatti di fresco: sta prendendo il colore del legno stagionato al sole. Infatti intagliando il legno, come sapete, si espone alla luce il legno sottostante, ancora bianco. La seconda foto ha come protagonista mio nipote, Alec, che si diverte... come un bambino a suonare i Deep Purple. Molto evidente è la silhouette della Fender Stratocaster che ho usato da modello. Al prossimo aggiornamento.

domenica 21 marzo 2010

Primi orologi




Tanto per cominciare è meglio che mi scuso per la qualità delle foto. Le ho fatte con il telefonino e quindi di scarsa qualità. Ecco due orologi fatti prendendo spunto dalla mia testa. Il legno usato è il cirmolo, non ho voluto applicare alcuna finitura in quanto toglierebbe il buon profumo di questa essenza. Questo cirmolo in particolate proviene dalla conca ampezzana, dove lavoro per mia fortuna a contatto diretto con il legno e i suoi particolari profumi. I disegni li ho presi dal web ma solo la forma, naturalmente sono stati adattati per stare in un foglio a4. Non tutto però. Iinfatti prossimamente pubblicherò la foro di un portachiavi da parete largo circa 50 cm. Spero inanto vi piacciano questi. A presto, Fabio.