Pagine

domenica 20 novembre 2011

Pappagallo oscillante


Ciao a tutti. Vi faccio vedere ora un pappagallo oscillante che ho fatto per il secondo compleanno di una bimba bellissima, Angelica. Questo in particolare ha un'apertura alare di circa 40 cm.
Di questi animali oscillanti ne ho visti tanti in giro, e ho pensato: qualcuno li farà... e allora pensandoci un po su, ho realizzato che era una cosa di equilibrio: è tutto a baricentro fin dall'unione delle ali al corpo (fig. 1): trovato il primo punto di equilibrio le si attaccano con filo da pesca trasparente. Poi bisogna cercare l'equilibrio trasversale (fig. 2). I fili che salgono dalle ali e vanno al sostegno superiore devono essere in verticale. Una volta che l'animale ha le ali orizzontali, si fissano i fili sulle ali (facendo due buchetti con il trapano), e i fili che erano verticali vanno allargati verso l'esterno di 1,5 - 2 cm (naturalmente entrambi nella stessa misura). Noterete che la parte centrale si alza, dovete trovare ora un peso che tenga il pappagallo con le ali orizzontali. E adesso... provatelo. E' un po lungo e macchinoso il processo, ma è molto carino. Mi ci è voluto un paio di settimane per scoprire tutto questo, ma mi sono anche divertito a scoprire queste cose scoprendo pian piano i segreti di questo oggetto. A presto con altri lavori con il legno.



1 commento: